Prima di partire

20 domande che ti aiutano a capire se emigrare sia la giusta strada per te.

Sei pronto per partire quando sarai capace di rispondere a queste 20 domande. Vuoi provare?

“Quando uno lascia un paese, tutte le cose acquistano prima della partenza un valore straordinario di ricordo, e ci fanno pregustare la lontananza e la nostalgia.”
(Corrado Alvaro)

Oggi voglio essere più impegnata nel mio obiettivo finale, ovvero aiutare le persone che vogliono partire, migrare in UK.

svizzera

Sto leggendo altri blog che trattano l’argomento, e ho trovato un articolo veramente interessante, un articolo a dire la verità, che avrei voluto scrivere io!

L’autore è il bravissimo Aldo Mencaraglia di Italiansinfuga.com (clicca qui) , blog che sto seguendo e che mi piace tanto.

Le domande sono ben fatte: si va da “Sei disposto a fare lavori che in Italia non volevi fare?” ad altre come “Sei disposto a sentirti straniero?” oppure “Sei in grado di rimanere lontano da casa per mesi se non anni?”. Tutte domande più che legittime, e dovrai rispondere con sincerità per capire se sei davvero pronto per espatriare o no.

Come ho già detto più volte, è bello farsi cullare dall’idea di scappare da tutto e da tutti, ma il sogno è ben diverso dalla realtà!

20160127_125306

La mia preferita è la #10 “Sei disposto a sentirti solo come mai ti sei sentito in vita tua?”

Secondo me non c’è cosa più vera. Per carità, ti può capitare che trovi subito delle persone in sintonia con il tuo essere e vivi felicemente la tua esperienza all’estero, ma può capitare che ci metti un po’ più tempo.

Quando sono partita per il Canada, ho trovato subito Bobby, una persona meravigliosa che ha reso il mio soggiorno canadese fantastico; ovviamente la mancanza di casa l’ho sentita lo stesso, nessuno può davvero rimpiazzare la mamma, la sorella o i tuoi nonni! Era così solare che riusciva sempre a mettermi di buon umore!

bobby2
Bobby ed io, ottobre 2013

Invece, ho provato la sensazione di completa solitudine quando sono arrivata qui a Chester. Sicuramente ero io che ero in uno spirito differente. Se la partenza per il Canada era una rinascita, tornare in Inghilterra dopo il terribile colpo che ho subito (se vuoi sapere leggi qua) è stato un momento di chiusura, un momento dove leccarmi le ferite e prendermi cura di me stessa.

Non ho paura a dirlo ad alta voce mi sono sentita completamente sola non me ne vergogno a dirlo davanti a tutti, non mi interessa se qualcuno pensa che sia una sfigata, è la pura e semplice verità. Mi sono fatta forza, come sempre del resto, ho sfruttato quella solitudine, quell’essere solo “io e la Katia” per capirmi meglio, per prendermi cura di me.

Spesso si passa tutta la vita ad aspettare che qualcuno si prenda cura di noi, ma c’è solo una persona che può farlo: noi stessi. Non è retorica, o stupide frasi fatte, è la verità.

Adesso le cose vanno meglio (anche se c’è stata un’altra batosta), una volta rimessa in sesto riesci a goderti le tue amicizie e le tue conoscenze!

Ma è un percorso che non tutti sono pronti a fare, quindi state bene attenti a quello che fate prima di mollare tutto e partire! Se risponderete a tutte e 20 le domande, preparate pure la valigia!!!! Buttatevi!!!!

Take care!!!!

Annunci

14 thoughts on “20 domande che ti aiutano a capire se emigrare sia la giusta strada per te.

  1. brava katia !!!! che sei forte l’ho sempre saputo….. fin da bambina….. insieme a tua sorella avete affrontato problemi piu grandi di voi. Ti ammiro !!!!! Ora hai diritto di vivere come vuoi e dove vuoi anche se a me manchi molto !!!!!! Ciao cio

    Liked by 1 persona

  2. Brava K!! L’ho sempre saputo che ce l’avresti fatta! Io ti ho sempre stimato tanto per questa forza che hai e che mi trasmetti ! Ne tieni su tante di persone, anche da lontano!
    Si hai detto cose giuste, nn tutti riuscirebbero e bisogna pensarci bene. Sembra bello ‘adesso prendo e vado via, vado a stare meglio’ ma nn è sempre così automatico. Bisogna esser pronti ad affrontare le difficoltà che si possono presentare. Sono sicura che te col tuo blog aiuterai molti altri ragazzi che si troveranno ad affrontare le tue stesse difficoltà!
    Un abbraccio forte

    Liked by 1 persona

  3. Bravissima ni!!! Sei stata coraggiosa 💪l’inizio è stato duro ma ora piano piano raccogli i frutti dei tuoi sacrifici! :*

    Ps: la foto con la maglietta rossa di spalle mi ricorda qualcosa 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...